Festival della Filosofia: un’occasione per condividere le idee

Il 15, 16 e 17 Settembre tra Modena, Carpi e Sassuolo si terrà il Festival della Filosofia, una iniziativa culturale brillante che da valore al nostro territorio che, diciamocelo, diversamente risulta un po’ “spento”. Ho vissuto a Modena dall’età di 6 anni, l’ho vista trasformarsi ed involversi, sempre più chiusa nelle sue paure, perdendo giorno dopo giorno quel fascinoso mescolarsi di storia ed accoglienza.

Ricordo che a vent’anni mi aggiravo per i musei, i musei anatomici, il museo di Zoologia, quello di Mineralogia, e frequentando l’università, nelle sue diverse sedi storiche (foro boario, la sede di via università..), incrociavo studenti provenienti da ogni dove che animavano il centro rendendolo vitale, ricco, movimentato. I musei anatomici sono in ristrutturazione da un sacco di tempo, il Museo di Zoologia sta in piedi per miracolo,  grazie a chi fa della divulgazione scientifica una passione, ancora prima che un lavoro. Le sedi dell’università sono state trasferite con la creazione dell’Università di Modena e Reggio, svuotando il centro di quel fermento culturale e giovanile energia di cui adesso, passeggiando per le vie di una Modena che avverto un po’ patinata, opaca, sgualcita, sento molta nostalgia.

Questo evento culturale riporta un po’ di vita e di nutrimento ad un territorio che a me è molto caro, una città che è stata capace di offrire molto e che, a tutt’oggi, curata come si deve, valorizzata opportunamente, potrebbe davvero essere una delle punte di diamanti dell’Emilia.

Qui potete trovare il programma completo delle iniziative di questi tre giorni di sapere.

Ci si vede là!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *