Con cosa stai barattando la tua libertà?

Lo riconosco, questa sulla libertà sembra una domanda piuttosto aggressiva per un tranquillo tardo pomeriggio di inizio Gennaio.

Libertà dalle catene

Adoro le domande provocatorie. Quelle che mi fanno sobbalzare, che mi indignano, che mi pungolano costringendomi a riflettere. Oggi, concedetemelo, questa è la MIA domanda.

Con cosa sto barattando la mia libertà, se lo sto facendo?

Ogni giorno mi confronto con la necessità di mettere in sinergia, far combaciare e possibilmente convivere, bisogni ed esigenze di ogni tipo. Il bisogno di dedicare tempo a mia figlia, il mio bisogno di realizzazione professionale, la necessità di trovare il tempo di andare in posta a pagare le bollette, l’esigenza di dedicare una telefonata a mia nonna, riparare un tubo che si rompe, cambiare l’olio alla macchina. Siamo circondati di sollecitazioni, doveri sociali, responsabilità, e spesso lo siamo a tal punto da dimenticarci… il perchè stiamo facendo tutto ciò che stiamo facendo.

Diventa un automatismo, una abitudine della quale nemmeno abbiamo consapevolezza.

Eppure tra tutte queste priorità e bisogni, ci troviamo a dover RICORDARE, con un atto volontario, proprio i bisogni che riguardano direttamente noi. Primo tra tutti? Il bisogno di riposo.

DEVO andare a lavorare, DEVO mettere i panni in lavatrice, DEVO andare a fare la spesa, DEVO andare in visita a quel parente. Pare che siano tutte incombenze tanto importanti da far slittare in secondo piano persino le nostre necessità più basilari.

La libertà di mangiare con calma, seduti ad un tavolo. Dormire il numero sufficiente di ore. Fare un po’ di meditazione o leggere un libro, appaiono bisogni trascurabili. Eppure, se ignorati, possono dare avvio ad una serie di piccoli e grandi inconvenienti.

Ma davvero abbiamo tanto, troppo da fare. E ci sono tante richieste da soddisfare. Ne ho parlato anche qui.

Altrimenti?

Bhè sì, indubbiamente vi sono priorità da rispettare. Ma siamo poi davvero sicuri che tutto ciò che stiamo facendo non possa essere rimandato, o posticipato, dando respiro e spazio a ciò che ci servirebbe per stare bene?

Quindi:

Con cosa stai barattando la tua libertà, se lo stai facendo?

Sei consapevole di quante priorità anteponi ai tuoi bisogni?

Metti le tue considerazioni nei commenti, se ti va 😉

Buona vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *