Comunic-azione: smettila di stare in panchina

Comunicazione è prendersi il proprio 50% di responsabilità, che significa metterci la faccia e la pancia, ma significa anche non lasciare decidere agli altri, non farsi mettere in panchina.

imparare a comunicare con responsabilità

Comunic-azione! Smettila di stare in panchinaMi piace pensare alla parola comunicazione come formata da tre porzioni: complementarietà, unicità e azione. Complementarietà perchè comunicare significa entrare in relazione. Non posso comunicare davvero se non possiedo la volontà di fare un passo verso l’altro, con il presupposto che dall’incontro, anche qualora non si trovasse un accordo, potrò soltanto uscirne arricchita di nuove prospettive, di nuovi scenari, che potranno essere complementari ai miei. Unicità perchè la comunicazione veicola necessariamente la mia prospettiva, fatta di valori, credenze, esperienze e peculiarità. Occorre coraggio e grande onestà per comunicare davvero. Comunicare è una scelta che ci impone di ‘scoprirci’ nei confronti dell’altro e più spesso di quanto si crede ‘scoprire’ di sè attraverso la relazione. E’ una scelta perchè posso decidere che la relazione non ne valga la pena, se ad esempio avverto dall’altra parte un’atteggiamento manipolatorio o dominante. Tuttavia se ne vale la pena comporta un certo sforzo.

Agire nella comunicazione è prendersi la responsabilità, il 50% di responsabilità, rispetto al messaggio che sto veicolando e ai mezzi che sto utilizzando.

 Lanciare fulmini dagli occhi, cambiare espressione inconsapevolmente quando qualcuno ci fa arrabbiare, mordersi un labbro o assumere una postura chiusa davanti ad un attacco verbale, sono tutti indicatori che comunicano i nostri stati d’animo e le nostre emozioni, che sia ciò che vogliamo oppure no.

Tutto comunica, non si può non comunicare.

Possiamo smettere di ingoiare rospi ed iniziare ad esprimere i nostri bisogni, a formulare le nostre richieste in modo costruttivo e propositivo, oppure possiamo continuare a nasconderci dietro un dito, sperando di dissimulare il nostro malcontento e riempiendoci di frustrazione sino a scoppiare.

A te la scelta.

Vuoi imparare a comunicare in modo proattivo? Sei interessato a che il tuo team di lavoro superi empasse comunicative che ingessano il decision making? Contattami.

Se vuoi leggere qualcosa di inerente clicca qui.

Ti interessa iniziare un percorso di crescita?  Scopri perchè dovresti.